Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/micronar/public_html/wp-content/plugins/woocommerce/includes/admin/reports/class-wc-admin-report.php on line 132
carta antica – MicronArt

Archivio Tag: carta antica

Conservazione materiali cartacei – I parte

Spesso ci ritroviamo a conservare antichi documenti che assumono valore affettivo ma anche economico, come può avvenire per un collezionista. La carta è un materiale molto delicato e fragile, ma nello stesso tempo anche resistente se utilizziamo le giuste accortezze di conservazione.
La domanda che spesso mi viene posta da collezionisti e amatori è

“Come posso conservare i documenti?”

E’ una domanda che accolgo sempre con piacere perché mi fa comprendere la consapevolezza e l’importanza che si ha sulla prevenzione. Un documento ben conservato rallenterà i fenomeni di degrado evitando inestetiche e strutturali variazioni irreversibili che neanche un restauro sarà capace di modificare.
Data la complessità della tematica ho deciso di suddividere l’articolo in due parti che pubblicherò in due articoli diversi.
  1. consigli da seguire
  2. cose da evitare

Cominciamo dai consigli da seguire!

  • Almeno una volta al mese, maneggiare i documenti per far sì che l’aria circoli tra i fogli evitando l’accumulo di inquinanti e comodi nascondigli  per gli insetti, soprattutto per i fastidiosi pesciolini d’argento lucifughi;
  • Maneggiare i documenti con mani pulite, lavandole dopo aver maneggiato fino a 10 pagine. Le mani, seppur pulite e preferibili rispetto all’utilizzo dei guanti, rilasciano depositi grassi, con effetti sull’attività microbica e batteriologica, attraendo e trattenendo polveri e altri depositi dall’ambiente – perché non utilizzare i guanti? ve lo svelerò nel prossimo articolo!
  • Consiglio l’interfoliazione di ciascun foglio, ponendo carte idonee o della carta riso mediamente spessa, tra una pagina e l’altra. Questo evita che inchiostri molto acidi, soprattutto se si tratta di manoscritti con inchiostri ferro-gallici, possano trasferirsi sulle pagine adiacenti provocando inestetiche e degradanti ombreggiature irreversibili.
  • Conservare i documenti in cartoni e cartellette idonee, realizzate su misura in una cartotecnica specializzata. Tali cartoni sono capaci di attenuare le variazioni climatiche e si rivelano validi metodi per proteggere i documenti cartacei da luce, inquinanti e soprattutto dalla polvere che si comporta come una “spugna” assorbendo umidità dall’ambiente e modificando le condizioni di stabilità della carta.

Esempio di cartone porta documenti

Diversi studi hanno constatato come l’impiego di questi cartoni aiuti a rallentare i processi endogeni, come l’invecchiamento della carta e l’acidificazione. Inoltre fungono da protezione in accidentali cadute. È importante che questi siano realizzati da una cartotecnica specializzata poiché i documenti conservati all’interno non devono essere pressati e ne tantoméno piegati, pieghe e schiacciamenti creano ambienti perfetti per la proliferazione di microrganismi.

Esempio di cartella porta documenti

 

Dott.ssa Maria Rosa Borraccino